• us
  • it
  • fr
  • es
  • en
    24 luglio 2018
    Trattamento acustico di una sala d’attesa aeroportuale: un requisito importante per il comfort dei viaggiatori

    Trattamento acustico di una sala d’attesa aeroportuale: un requisito importante per il comfort dei viaggiatori

    Progetto: Sala d’attesa di un aeroporto
    Volume del locale: 400 e 600 m³
    Problematica acustica: tempi di riverberazione elevati e scarso comfort per i viaggiatori in attesa

    Negli ultimi anni gli aeroporti hanno subito una vera e propria trasformazione, concettuale e strutturale, stimolata dai nuovi comportamenti di consumo assunti dagli utenti che si spostano per business o per piacere, passando da semplici luoghi di passaggio a veri e propri luoghi multifunzionali. A dimostrarlo, la crescente offerta di servizi e proposte messe a disposizione da numerosi aeroporti con l’intento di attribuire all’idea di viaggio una connotazione sempre più esperienziale, grazie alla presenza di negozi, ristoranti, palestre, centri benessere e sale d’attesa.
    Queste ultime svolgono un ruolo fondamentale nell’offrire ai viaggiatori un luogo appartato, separato dal flusso di persone che ogni giorno popola le aree di check-in e di imbarco. Le altezze elevate, le superfici lisce altamente riflettenti e l’arredamento estremamente minimale e funzionale, contribuiscono a rendere l’aeroporto un ambiente acusticamente poco confortevole, con un elevato riverbero acustico.

    Caruso Acoustic ha compreso questa problematica e sviluppato una soluzione che potesse correggere e migliorare i tempi di riverberazione all’interno delle sale d’attesa aeroportuali. Il pannello fonoassorbente Flag è stato appositamente progettato per agire come una sorta di bandiera, in grado di intercettare in modo molto efficace sia il suono diretto che quello riflesso. In questo modo si ottiene un’interruzione dell’onda volumetrica minimizzando il riverbero acustico.

    Il progetto di correzione acustica proposto, riguarda due sale d’attesa aeroportuali rispettivamente di circa 400 e 600 m³. Le frequenze prese in esame sono quelle interessate dal parlato, 250-2000 Hz. Considerato il volume delle sale, il Tempo di riverberazione medio (Tr) ottimale a cui tendere è di circa 0,75 s.
    Nella sala più piccola, il Tempo di Riverberazione calcolato prima dell’intervento è di 2,64 s alla media di 250-2000 Hz, quindi inadeguato per garantire ai viaggiatori in attesa un ambiente confortevole e rilassante. Grazie all’installazione di 36 pannelli Flag di dimensione 240x60x5 cm, ovvero un’occupazione del soffitto pari al 36,5% della superficie totale, è possibile raggiungere l’obiettivo di Tr medio di 0,75 s. Per quanto riguarda la sala più grande invece, il Tempo di Riverberazione calcolato prima dell’intervento è di 2,62 s alla media di 250-2000 Hz. Con l’installazione di 48 pannelli fonoassorbenti Flag della stessa dimensione (occupazione del soffitto pari al 50% della superficie totale), è possibile ridurre il Tr medio a 0,76 s, ottenendo quindi un risultato pienamente in linea con l’obiettivo fissato.

    Come si evince dai grafici, nella prima sala si ha una riduzione del livello sonoro di 5,41 dB; nella seconda sala la riduzione è di 5,37 dB. Grazie alle caratteristiche tecniche proprie del prodotto, il panello Flag è in grado di rispondere in maniera corretta alla specifica esigenza di progetto, offrendo inoltre, nella messa in opera, la possibilità di creare effetti volumetrici dinamici e di grande impatto estetico.
    A questo si aggiunge una più recente novità: l’integrazione del sistema di illuminazione LED in linea a vista, disposto su tutta la lunghezza del pannello. Questa integrazione consente, di fatto, di sfruttare la duplice funzionalità del prodotto, illuminando correttamente l’intera superficie della sala.

    RICHIEDI INFORMAZIONI

    • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
    LAMM S.r.l. a socio unico | C.F. / P.IVA 02655090344
    powered by studio375.it