• us
  • it
  • fr
  • es
  • en
    21 settembre 2017
    Riqualificazione acustica di una sala ristorante: un esempio pratico

    Riqualificazione acustica di una sala ristorante: un esempio pratico

    Progetto: Sala ristorante da circa 60 posti
    Volume del locale: 249 m³
    Problematica acustica: elevato riverbero nella sala con conseguente malcontento sia da parte dei clienti che da parte del personale

    Quando si parla di comfort nei ristoranti, si pensa molto spesso solo alla qualità del servizio offerto o al comfort degli spazi. In queste situazioni l’acustica gioca ruolo fondamentale nel rendere gli ambienti accoglienti e confortevoli. Nei ristoranti infatti, si è molto spesso costretti ad alzare il tono di voce contribuendo a creare confusione con conseguente disaffezione e sovraffaticamento; un potenziale momento di relax, come può essere la pausa pranzo, rischia di diventare fonte di stress. Una buona progettazione acustica può concorrere a migliorare sensibilmente la vivibilità di un locale chiuso a beneficio sia della clientela, che sarà più propensa a tornarci, sia del personale, che lavorerà meglio.

    Il progetto di riqualificazione acustica proposto ha come oggetto una sala ristorante dalla capienza di circa 60 posti; il volume del locale è di 249 m³. In fase di progettazione sono state esaminate le esigenze funzionali della sala ed è stata successivamente eseguita un’analisi fonometrica per individuare il tempo di riverbero presente prima del trattamento acustico e i risultati ottenibili a seguito dell’installazione di pannelli fonoassorbenti Caruso Acoustic. Le frequenze prese in esame sono quelle comprese tra 250-2000 Hz, ovvero quelle interessate dal parlato. In aggiunta, data la scarsa illuminazione presente all’interno della sala, è stato effettuato un calcolo illuminotecnico per interpretare al meglio l’angolazione del fascio luminoso e garantire la corretta resa luminosa.

    La seguente tabella indica il tempo di riverbero (Tr) calcolato nel locale prima del trattamento acustico e la successiva situazione del tempo di riverbero calcolato dopo l’installazione dei pannelli fonoassorbenti Silente a sospensione.

    Tempo di Riverberazione senza pannelli Tempo di Riverberazione con pannelli
    2,21 s 0,88 s

    Il tempo di riverberazione calcolato, presente nella sala prima dell’installazione dei pannelli, è di circa 2,21 s. Sulla base delle indicazioni della normativa UNI11690, che indica valori di tempo di riverberazione di circa 0,5 s per locali fino a 500 m³, e considerando il volume del locale in oggetto, è stato fissato come obiettivo il raggiungimento di un tempo di riverberazione di 0,80 s alla media di 250-2000 Hz, per assicurare un adeguato comfort acustico alla sala.

    Al fine di raggiungere questi risultati si è optato per l’installazione di 12 pannelli fonoassorbenti Silente a sospensione con sistema di illuminazione a led integrato. Silente a sospensione è un pannello fonoassorbente monofacciale rivestito in tessuto, particolarmente indicato in ambienti alti; consente di modulare liberamente la distanza dal soffitto per intercettare efficacemente sia il suono diretto che quello riflesso. Il pannello è disponibile con materiale fonoassorbente interno resina melaminica Basotect® di Basf® o materiale Whisper® di Stratocel®.

    La situazione di scarsa illuminazione della sala è stata corretta con l’integrazione del sistema di illuminazione a led su ciascun pannello fonoassorbente. Sono stati installati plafoni a LED da 60×30 cm da 25 W per una potenza totale installata di 300 W. Come si evince dal calcolo illuminotecnico, si ha ora una maggiore resa luminosa pari a 30120 lm contro i precedenti 20392 lm, quindi circa il 48% in più. Il tutto consumando 1200 W in meno rispetto al precedente sistema di illuminazione alogena che consumava circa 1500 W.

    Resa luminosa senza pannelli Resa luminosa con pannelli
    20392 lm 30120 lm

    L’intero progetto di riqualificazione acustica e luminosa della sala ristorante ha consentito di ridurre il tempo di riverbero, migliorando sensibilmente la vivibilità dell’ambiente. Non solo, grazie all’integrazione di elementi luminosi nei pannelli fonoassorbenti, è stato possibile assicurare una corretta illuminazione della sala con la quantità e la qualità luminosa necessaria. Anche l’estetica dell’ambiente ne ha tratto giovamento: i pannelli fonoassorbenti Silente infatti, sono disponibili in 22 colori tessuto, consentendo di personalizzare ed arredare l’ambiente.

    RICHIEDI INFORMAZIONI

    • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
    Lamm S.r.l. a socio unico | C.F. / P.IVA 02655090344
    powered by studio375.it