• us
  • it
  • fr
  • es
  • en
    2 novembre 2017
    Quinta lezione di acustica: Trattamento acustico aule scolastiche e universitarie

    Quinta lezione di acustica: Trattamento acustico aule scolastiche e universitarie

    L’efficacia della comunicazione orale nell’ambito della didattica, e dunque nel processo di apprendimento, è strettamente legata all’ambiente e alle condizioni che lo stesso offre.
    Le performance acustiche di una aula sono parte integrante di una progettualità che si possa definire di qualità.

    Legame tra rendimento e tempo di riverbero

    Come cambia il rendimento nelle aule didattiche nelle quali non è garantito l’adeguato comfort acustico?

    Alcuni studi dimostrano come i margini di errore degli studenti possano subire oscillazioni anche superiori al 15% in un ambiente nel quale il tempo di riverbero causa un rumore superiore ai 60 dB. Sotto i 55 dB la percentuale si abbassa drasticamente al 4,3%.
    La chiarezza della percezione sonora è strettamente legata alla durata della “coda sonora” in un ambiente, valutata convenzionalmente con la misura del “tempo di riverberazione”. Nel caso degli ambienti deputati alla didattica, il contributo della riverberazione deve far sì che si instauri un compromesso tale da concorrere al rinforzo del suono diretto. La presenza di una eccessiva riverberazione e l’elevato rumore di fondo riducono l’intelligibilità della parola.

    Trattamento acustico aule

    Il valore ottimale del tempo di riverberazione in un ambiente destinato all’ascolto della parola rappresenta, quindi, il giusto compromesso tra il raggiungimento di un livello sonoro sufficiente per un’audizione senza sforzo, in tutti i punti dell’ambiente, e l’assenza di mascheramenti tra le sillabe del messaggio.

    In questo senso, la progettazione acustica di aule per la didattica è finalizzata alla miglior comprensione possibile del messaggio parlato. Gli interventi per la correzione acustica dell’aula devono prevedere l’applicazione di materiali di diversa tipologia per consentire l’assorbimento di tutta la gamma di frequenze interessate. Non solo: deve essere pianificata una distribuzione mirata dell’assorbimento acustico nell’ambiente in modo da garantire omogeneità d’ascolto in ogni punto della sala.
    La scuola rappresenta un ambito di applicazione normativo molto importante in cui entrano in gioco diversi parametri acustici da prendere in considerazione, in quanto possono incidere in modo significativo sulla qualità dell’insegnamento. L’intelligibilità del parlato è quindi un requisito fondamentale e irrinunciabile.

    RICHIEDI INFORMAZIONI

    • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
    Lamm S.r.l. a socio unico | C.F. / P.IVA 02655090344
    powered by studio375.it