• us
  • it
  • fr
  • es
  • en
    16 marzo 2017
    Prima Lezione di Acustica: l’Onda Sonora

    Prima Lezione di Acustica: l’Onda Sonora

    L’acustica architettonica è la disciplina che studia il comportamento del suono all’interno di ambienti chiusi. La progettazione di una sala conferenza, un’aula, un teatro ecc. presuppone l’esame di tutti i parametri legati al suono e alla sua propagazione nell’aria.

    In questa prima lezione verrà affrontato il primo concetto chiave legato al tema dell’acustica: l’onda sonora.


    L’onda sonora

    In fisica, il suono viene definito come un’oscillazione (movimento nello spazio) compiuta dalle particelle (atomi e molecole) in un determinato mezzo. Questo semplice movimento oscillatorio si propaga meccanicamente originando un’onda sonora (od onda acustica).

    La sorgente sonora può essere rappresentata da qualsiasi dispositivo, apparecchio, ecc. che provochi delle variazioni di pressione e la porzione di spazio interessata da queste variazioni si chiama campo sonoro.

    La propagazione del suono avviene per fronti sferici, quindi in tutte le direzioni e la velocità di propagazione dipende dalla natura del mezzo elastico in cui si diffonde.

     

     

     

    Nella progettazione acustica di una sala bisogna tenere conto di alcuni fattori legati all’onda sonora come la grandezza, l’intensità, la velocità di propagazione e la lunghezza d’onda. Quando un’onda sonora entra in contatto con la superficie di un oggetto, essa può essere riflessa totalmente, parzialmente o non essere riflessa, dipende dalla lunghezza d’onda.

     

     

    Nelle illustrazioni riportate di seguito vediamo che se la dimensione dell’oggetto, posto davanti alla sorgente sonora, è maggiore del triplo della lunghezza d’onda si ha riflessione totale; se l’oggetto è di pari dimensioni della lunghezza d’onda si avrà 50% riflessione e 50% diffrazione; se l’oggetto invece ha dimensione inferiore di 1/3 della lunghezza d’onda, non ci sarà riflessione.

    Nella prossima lezione di acustica verrà approfondito il concetto di tempo di riverberazione e di come esso viene misurato in fase di analisi fonometrica.

    RICHIEDI INFORMAZIONI

    • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
    Lamm S.r.l. a socio unico | C.F. / P.IVA 02655090344
    powered by studio375.it